mercoledì 17 marzo 2010

Box Office Italia 1994-95

Box Office ITALIA 1994-'95*
1. IL MOSTRO 3.514.704
2. IL RE LEONE 3.548.503
3. FORREST GUMP 2.338.887
4. STARGATE 1.919.592
5. S.P.Q.R. 1.754.481
6. THE FLINTSTONES 1.690.693
7. THE MASK 1.369.583
8. IL CORVO 1.316.888
9. IL POSTINO 1.287.802
10. RIVELAZIONI 1.256.222
11. QUATTRO MATRIMONI E UN FUNERALE 1.167.578
12. INTERVISTA COL VAMPIRO 990.357
13. SOTTO IL SEGNO DEL PERICOLO 942.967
14. TRUE LIES 956.641
15. ACE VENTURA 886.573
16. PULP FICTION 884.029
17. NELL 847.324
18. WOLF 842.129
19. LA SCUOLA 832.087
20. LEON 800.827

* Spettatori 98 Città Capozona, dati "Giornale dello Spettacolo".

Per la prima volta i dati d'incasso e spettatori sono raccolti da Cinetel che ogni anno aumenterà il campione di cinema censiti (siamo arrivati alle 500 città della stagione 2010) rendendo difficile ogni possibile raffronto con le annate precedenti se non attraverso i dati SIAE (che raccolgono l'intero parco sale Italiani, dati difficili da reperire sopratutto nel medio termine ci vogliono almeno 6 mesi per avere i dati completi). Dalla Stagione 1998 saranno proposti i DATI SIAE con affianco il dato delle capozona.

Oltre 53 milioni di spettatori nei Cinema nel 1994/95 in calo del 3,8% rispetto alla stagione precedente.

Successo "mostruoso" per Benigni che supera se stesso con 35 miliardi d'incassi Cinetel e 54 miliardi d'incasso il dato SIAE, Benigni con "Il Mostro" diventa nuovamente il più grande incasso di tutti i tempi superando i 51 miliardi raccolti l'anno prima da "Jurassic Park" , successo che dopo qualche mese viene però raggiunto e superato dal cartone Disney "Il Re Leone" più basso il dato Cinetel "solo" 33,9 miliardi ma più alto in quello nazionale SIAE che supera i 56 miliardi di Lire.
Si conferma Tom Hanks con il secondo Oscar consecutivo e il secondo successo con "Forrest Gump" (23 miliardi Cinetel), la fantascienza conquista l'Italia con "Stargate" a 19,3 miliardi Cinetel.
Bene il cine-panettone con l'inedito "S.P.Q.R." supera i 17,3 miliardi Cinetel, dopo Benigni è il primo degli italiani a seguire sempre in top ten "Il Postino" l'ultimo lavoro di Massimo Troisi (in corsa anche agli Oscar) con 12,8 miliardi Cinetel; per trovare un'altro film italiano si precipita al 19° posto con "La Scuola" di Lucchetti, poi 30° con "Uomini Uomini Uomini con DeSica 461.673 spettatori, 34° "Belle al Bar" con Benvenuti a 416.864, crolla al 36° Nuti con il costoso "Occhiopinocchio" solo 354.748, al 40° "Sostiene Pereira" con 351.896.
Per il cinema USA fuori Top20: "Frankenstein di Mary Shelley" con DeNiro è 22° con 643.962, "Speed" al 28° con 513.525, "Pret-a-porter" di Altman è 29° con 467.842 e Kevin Costner floppa con il western "Wyatt Earp" al 97° posto con 78.680 spettatori.
Da rimarcare i dati di due film francesi: "La Regina Margot" è 39° con 364.328 e "I Visitatori" il più ande successo francese di tutti i tempi (all'epoca) è solo 48° con 269.736 spettatori.
Posta un commento