mercoledì 6 gennaio 2016

MACBETH il commento al film di Benful.


VI RICORDO CHE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LI TROVATE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
SEGUICI SU FACEBOOK: https://www.facebook.com/BoxOfficeBenful

MACBETH il commento al film di Benful.
Onore a ‪#‎Macbeth‬ e onore al regista ‪#‎JustinKurzel‬ che ripropone fedelmente anche nei dialoghi shakesperiani la complessa storia del dramma nell'adattamento cinematografico dell'omonima tragedia di William Shakespeare.
Un film che "sgronda sangue" a partire da un'eccezionale fotografia di Adam Arkapaw, resa ancor più selvaggia grazie alle location che si sono svolte tra la Scozia e l'Inghilterra.
Non è la prima volta che il capolavoro di ‪#‎Shakespeare‬ arriva sul grande schermo; in passato ci sono stati vari adattamenti, tra questi i più famosi sono quelli di Orson Welles, Kurosawa e Polanski.
Il dramma, incomprensibile a molti, ci riporta un virile - magistralmente reso da un ‪#‎MichaelFassbender‬ brutale e sexy - Macbeth, bramoso di potere, un mostro tiranno spinto da una Lady Macbeth - una stupefacente ‪#‎MarionCotillard‬ - che ne esige la metamorfosi da eroe a colpevole di regicidio.
Un volto angelico quello della Lady che manovra il suo sposo, sfruttandone il suo impulso sessuale fino a spingerlo alla pazzia, una trasfigurazione eccezionalmente resa nelle mille sfumature interpretative di Fassy.
Una Cotillard magistrale, vittima egli stessa dei sensi di colpa nell'aver creato un mostro sanguinario, ci regala un monologo che da solo vale il prezzo del biglietto.
La regia rigorosa per una pellicola che esteticamente perfetta (un lusso) probabilmente non aggiunge molto rimanendo fedele al testo originale.
Fulvio Bennati



Invitate i vostri amici a mettere MI PIACE a BoxOfficeBenful e condividete i nostri post. Grazie






Posta un commento