mercoledì 16 aprile 2014

Incassi Cinema Martedì 15 Aprile 2014: NOAH sempre primo...in forte recupero UN MATRIMONIO DA FAVOLA dal sesto al terzo posto, media schermo top per GRAND BUDAPEST HOTEL.

Dopo il salto gli incassi giornalieri di ieri....


SEGUICI SU FACEBOOK  
SEGUICI SU TWITTER 
Dopo un deludentissimo lunedì per tutti...segni di ripresa (anche grazie al tempo brutto su gran parte della penisola...e il tempo incerto durante il lungo weekend di Pasqua fa sognare esercenti e produttori) nella giornata di ieri, martedì 15 aprile, che vede al comando il kolossal biblico diretto da Darren Aronofsky NOAH con 221mila euro.
Segue al secondo posto - con la media schermo più alta della top ten - GRAND BUDAPEST HOTEL di Wes Anderson, ieri altri 84mila euro in cassa.
Al terzo posto si registra il recupero (lunedì era sesto) della nuova commedia brillante (diffidate del trailer) di Carlo ed Enrico Vanzina UN MATRIMONIO DA FAVOLA, ieri con 53.854 euro in tasca, si prepara, ad affrontare la settimana di Pasqua. Il film ha divertito molto i giornalisti presenti in sala durante la presentazione stampa (io c'ero e posso testimoniarlo, ndr) di settimana scorsa ma non leggerete un commento positivo in giro...ancora non mi spiego il perchè, il cinema è - deve - essere emozione e se ti sei divertito (o hai pianto, o riflettuto..) perchè non devi trasmettere queste emozioni verso coloro che ti leggono? Certo poi il grande cinema con la "C" maiuscola è altro ma ci vuole sempre rispetto e realtà verso chi con impegno e divertimento da anni con alti e bassi (come tutti) ci fa divertire.
Quarto posto per OCULUS, vi rammento di leggere la nostra recensione, con 45mila euro seguito al quinto da CAPTAIN AMERICA - THE WINTER SOLDIER che inizia a perdere terreno...dovrà fare il possibile prima dell'arrivo tra una settimana di THE AMAZING SPIDER-MAN 2...ieri solo 43mila euro.
A seguire "Storia di una Ladra di Libri" e "Divergent" in allegato le recensioni del nostro Horror Geek Francesco.

Incassi Cinema di Ieri, Martedì 15 Aprile 2014:
Incassi e Spettatori, dati Cinetel.
1. NOAH - € 221.586 / 38.104
2. GRAND BUDAPEST HOTEL - € 84.389 / 15.769
3. UN MATRIMONIO DA FAVOLA - € 53.854 / 11.449
4. OCULUS - IL RIFLESSO DEL MALE - € 45.497 / 8.794
5. CAPTAIN AMERICA - THE WINTER SOLDIER - € 43.429 / 8.147
6. STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI - € 37.006 / 7.978
7. DIVERGENT - € 33.682 / 6.885
8. SPACE BATTLESHIP - € 33.211 / 3.495
9. NYMPHOMANIAC - VOLUME 1 - € 20.504 / 3.774
10. LA BELLA E LA BESTIA - € 18.574 / 6.201


UN MATRIMONIO DA FAVOLA la recensione di Benful.
 Abbiamo visto in anteprima presso il cinema Adriano di Roma (8 aprile) il nuovo film di Carlo ed Enrico Vanzina, "Un Matrimonio da Favola" in uscita da oggi in circa 400 copie distribuito da 01Distribution e prodotto da Fulvio e Federica Lucisano con Rai Cinema.

Diciamo subito che il film come costruzione e svolgimento ricorda molto il successo del gennaio 2013 "Mai Stati Uniti", anche questa volta i fratelli Vanzina sono coadiuvati nello script da Edoardo Falcone, il trio riesce a dare un certo ritmo - a questa commedia degli equivoci - fin da subito, con la presentazione di tutti i personaggi. Siamo negli anni '90 un classico nella vasta cinematografia dei Vanzina (a loro grandi conoscitori del cinema mondiale piace citare e soprattutto autocitarsi, inesauribili gli anedotti che sono capaci di raccontare durante le loro sempre coinvolgenti conferenze stampa), abbiamo 5 compagni di scuola che si ritroveranno vent'anni dopo in occasione del matrimonio di Daniele (Ricky Memphis) , lo sfigato del gruppo che ha trovato la sua "fortuna" in Barbara (interpretata da una glaciale Andrea Osvart, bionda come le donne dei film di Hitchcock...Hitch ricordato in più occasioni dai Vanzina con i loro ricordi del cinema che fu) la figlia del capo, un banchiere svizzero. Tutti si trasferiranno per le nozze a Zurigo, nella lussuosa location del Dolder Grand...forse il più bel albergo di Europa. Da questo momento il film può ricordare le molte commedie sugli equivoci che accadono durante i matrimoni, da "Quattro matrimoni e un funerale", "Le Amiche della Sposa" fino al più comico "Tre uomini e una pecora"...
i Vanzina hanno l'ambizione di raccontarci un "Il Grande Freddo" all'italiana...ma siamo più nelle corde di un "Compagni di Scuola" di Verdone, ma con una marcia in più...un cast più coeso (i Vanzina creano un gruppo anche fuori dal set, cene e molto altro rendono un cast che davvero rasenta l'amicizia...lo si percepisce anche durante la divertente conferenza stampa). Su tutti vale la pena ricordare una strepitosa e divertentissima Paola Minaccioni, già vista recentemente in "Allacciate le Cinture" di Ferzan Ozpetek, la scena della colazione con lo scambio di fraintendimenti con uno stranulato (e pesante ahahahah povera Stefania Rocca) Riccardo Rossi da sola vale il prezzo del biglietto. Ci sono poi le scene con Roberta Fiorentini e Max Tortora, rispettivamente madre burina e zio ladro di Daniele (tutte quelle che si vedono in un ancora "sbagliato" a mio pare trailer), che scatenano nel pubblico (si anche quello di giornalisti) le risate più fagorose...ma delle quali non sentirete parlare nelle loro recensioni. Tutti elencheranno le qualità delle più recenti commedie francesi dimenticando la scuola della nostra commedia all'italiana, commedia che ha visto protagonisti (nel bene o nel male) indiscussi i fratelli Vanzina...e a chi gli chiede di tornare a fare un thriller noi gli preferiamo questo genere a loro più congeniale, la commedia è nel loro dna.
Infine  una curiosità uscita in conferenza stampa, il personaggio dello iZio (Max Tortora) è legato ad un personaggio scritto dallo sceneggiatore Scarpelli per un film commedia che avrebbe dovuto dirigere Alfred Hitchcock con Cary Grant nel ruolo di un direttore di albergo a Los Angeles che invita i parenti italiani...si ritroverà a dover tamponare i furti causati da una parentela "non" onesta...
Fulvio Bennati

 



Posta un commento